Dolomiti Energia S.p.A., fino a marzo 2016 denominata Trenta S.p.A. è una società che vende energia elettrica sul mercato libero prodotta SOLO da impianti a fonte rinnovabile. Dolomiti Energia acquista l'energia all'ingrosso dalle società del gruppo Dolomiti Energia, di proprietà pubblica per il 63%, che possiede numerosi impianti idroelettrici storici del Trentino. La struttura societaria del gruppo è illustrata in questa brochure.

Le fonti rinnovabili sono per la maggior parte idroelettriche e, solo minimamente, fotovoltaiche e garantite dalla certificazione GO (Garanzia d’Origine).

Oltre agli impianti a fonte rinnovabile (70%) il gruppo Dolomiti Energia possiede anche impianti a gas metano (30%) e non possiede impianti a carbone.

L'associazione CO-energia nel 2012 ha stipulato con Dolomiti Energia una convenzione (in origine stipulata con Trenta ma attualmente ancora valida con Dolomiti ed in attesa di essere aggiornata) che prevede, in sintesi, la creazione di un gruppo di contatto fra Trenta e CO-energia per un scambio trasparente di informazioni su molti argomenti fra cui:

1) Funzionamento del Mercato elettrico
2) Problematiche relative ai contratti
3) Assetto proprietario e Strategie aziendali di Trenta e Dolomiti Energia
4) Come/dove è prodotta l’energia fornita da Trenta sia dal punto di vista ambientale che sociale, quindi eventuale produzione da inceneritori, impianti FV su terreni agricoli o biomasse "critiche"
5) Innovazione (contratti per amministrazioni, tariffa D1, acquisto da piccoli produttori, contratti per fasce deboli etc…)
6) Utilizzo del Fondo di Solidarietà e Futuro da parte di CO-energia

Inoltre Dolomiti Energia è disponibile a:
A - visite di gruppo presso gli impianti di produzione
B - ragionare su progetti innovativi e convenzioni speciali di fornitura quali:
1) contratti per amministrazioni, aziende e associazioni
2) tariffa D1 per pompe di calore
3) acquisto da piccoli produttori
4) contratti per fasce deboli della popolazione

Dolomiti Energia elargisce ogni anno alla associazione un contributo per ogni contratto stipulato di fornitura di energia elettrica sotto la convenzione di CO-energia che confluirà in un Fondo di Solidarietà e Futuro gestito dall'associazione e re-investito in progetti di Economia Solidale sia nazionali che territoriali. L'entità di tale contributo è di circa 10 euro all'anno per un comune contratto di utenza domestica. Nella pagina del Fondo di Solidarietà e Futuro, trovi i dettagli dei progetti supportati.

 

 

Adotta una centrale” è un progetto, promosso da TERREdiLAGO (la Rete di Economia Solidale del Luinese) in collaborazione con il DES VARESE, che prevede la riattivazione di una micro-centrale idroelettrica nel Comune di Rancio Valcuvia.

In Italia la produzione di energia elettrica, che ciascuno di noi consuma nelle proprie case, è una delle prime cause di emissione di gas ad effetto serra in quanto proviene per più del 60% dalla combustione di fossili quali il carbone, il gas ed il petrolio. Ridurre quindi il consumo di combustibili fossili è una delle azioni urgenti per salvaguardare il nostro pianeta.

Queste le considerazioni alla base del lavoro sull’energia sviluppato da TERREdiLAGO, che sta proponendo nuovi modelli di gestione del bene comune “energia”, attraverso processi che coinvolgono direttamente i cittadini, i territori, le comunità locali puntando sulle energie rinnovabili. In questo contesto nasce il progetto "Adotta una centrale", esempio di come le comunità locali, sensibili ai problemi dell’ambiente e dell’uomo, cercano di avviare dei percorsi virtuosi per riappropriarsi del bene comune “energia” con gli strumenti dell’economia solidale.

La riattivazione della micro-centrale idroelettrica, che produrrà energia elettrica da fonte rinnovabile e sarà in grado di soddisfare il fabbisogno di circa 70 famiglie, viene infatti finanziata tramite l’azionariato popolare ovvero gruppi di cittadini che aderiscono ad una cooperativa per finanziare i lavori e per gestire la micro-centrale. In questo modo diventano azionisti della centrale per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile realizzando così un processo di “democratizzazione” del bene energia.

Ma il progetto non si ferma qui: in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Rancio Valcuvia verrà attivato un percorso didattico sull’energia che consentirà ai ragazzi delle scuole di “camminare” lungo il tragitto che fa l’acqua dall’opera di presa fino alla turbina, per capire come si trasforma l’energia, ricordando loro che l’energia più pulita è quella che non consumiamo migliorando l’efficienza energetica degli impianti e modificando i nostri stili di consumo. Crescerà così una nuova generazione di consumatori più consapevoli degli impatti ambientali del loro consumo e questo è il vero obiettivo del progetto.

Per aderire al progetto o per qualunque informazione potete inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ulteriori informazioni su “Adotta una centrale” sono presenti sul sito www.terredilago.it.

CO-energia si pone come obiettivo una filiera dell'energia pulita sostenibile dal punto di vista ambientale e  sociale, dalla fase di produzione a quella del consumo.
Per il consumo, e quindi la sottoscrizione di un contratto di fornitura di elettricità, CO-energia ha individuato due soggetti, per i quali rimandiamo a questa pagina.

Per la fase di produzione, gli obiettivi da raggiungere sono:
- produzione sostenibile di energia da fonti 100% rinnovabili
- impianti a ridotto impatto ambientale e paesaggistico, quindi no a impianti fotovoltaici su terra fertile, e sì all'eolico solo quando rispetta il paesaggio
- proprietà diffusa degli impianti di produzione, in modo che le decisioni possano cadere sotto il controllo e/o l'influenza della collettività
- fare rete con le altre pratiche sostenibili del territorio

Dati questi obiettivi, CO-energia ha individuato in Retenergie il partner che reca in sè questi requisiti. Retenergie infatti prevede:
- produzione di energia da fonti 100% rinnovabili: www.retenergie.it/impianti/mappa-degli-impianti
- ha un codice etico che prevede un ridotto impatto ambientale degli impianti: gli impianti fotovoltaici non su terra fertile, mini-eolico, no a grandi impianti
- è una cooperativa alla quale chiunque può aderire in qualità di socio

Per questo CO-energia ha sottoscritto una dichiarazione d'intenti con Retenergie, che prevede una collaborazione e un percorso comune per la diffusione di una filiera dell'energia pulita.

Retenergie è partner di è nostra, questo permette di chiudere il ciclo di produzione-consumo di energia: Retenergie produce in modo cooperativo l'energia, che ènostra rivende ai soci-consumatori. Approfondisci
 

 
CO-energia propone ai suoi soci aderenti, GAS e DES, la sottoscrizione di quote sociali di Retenergie e la creazione di nuovi impianti collettivi nei propri territori, per una produzione solidale e sostenibile dell'energia.

Per info si può scrivere direttamente a Retenergie.

 
Se vuoi partecipare alle attività di CO-energia informati presso il referente del tuo GAS/DES o scrivi a: info@co-energia.org

CONTATTI

Se vuoi partecipare alle attività di CO-energia informati presso il referente del tuo GAS/DES o scrivi a:

info@co-energia.org

*

CERCA

×
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Matomo
Accept
Decline
Unknown
Unknown
Accept
Decline