Confronto tra le tariffe dell'energia

Il punto da cui partire per confrontare le tariffe dei fornitori di energia è la pagina Trova offerte che trovate nel sito dell'Autorità per l'Energia.

Inserisci i dati richiesti seguendo la procedura guidata: se non conosci la "potenza impegnata", che comunque trovi indicata in bolletta, metti 3kW che è il caso più comune nel caso di un utente domestico.
Nel campo "prezzo dell'energia", che trovi al secondo passo della procedura, spunta "uguale per tutte le fasce orarie" oppure "diverso a seconda della fascia oraria".
Sulla tua bolletta è indicato se stai pagando attualmente l'energia in una delle due modalità.

Al terzo passo della procedura, nella pagina in cui devi inserire "il consumo annuo sulla base delle bollette", puoi farti aiutare cliccando sull'icona "calcolate una stima del consumo annuo", oppure ricavare il dato dalla tua bolletta.

Cliccando su Avanti, ti comparirà l'elenco dei vari fornitori con le stime delle spese annue in ordine crescente.
Sulla prima riga trovi la spesa annua di riferimento, calcolata in base alla tariffa per il servizio di maggior tutela stabilita dall'Autorità. Il servizio di maggior tutela, che verrà abrogato dal 1 gennaio 2018, è quello del quale usufruiscono gli utenti che non sono passati al mercato libero.
Cliccando sull'offerta di ogni fornitore puoi vedere le varie componenti di costo.
La prima voce "Materia Energia" rappresenta la componente che viene decisa dal fornitore e che quindi cambia da un fornitore all'altro.
Le rimanenti componenti sono uguali per tutti e sono stabilite dall'Autorità, e infatti le puoi ritrovare uguali anche nella prima riga, quella della tariffa regolata dall'Autorità.

La prima voce, "Materia energia", che dipende dalle tariffe unitarie applicate dal fornitore (€/kWh), rappresenta una quota variabile tra il 35% e il 45% del totale della bolletta annuale e dipende dai tuoi consumi oltre che dalla tipologia di tariffa scelta (mono-oraria, bi-oraria, tariffa bloccata o variabile in base al costo dell'energia all'ingrosso...)

Le componenti stabilite dall'Autorità rappresentano una quota variabile tra il 65% e il 55% del totale della bolletta annua, quota che varia in base ai tuoi consumi ed alla legislazione vigente riguardo tasse e costi accessori.

Nel Trova Offerte puoi trovare sia le offerte di ènostra che di Dolomiti Energia sottoscrivibili in convenzione CO-energia, che potrai confrontare con le offerte di molti altri fornitori sul mercato libero.

Torna allo schema di confronto e attiva la fornitura con ènostra o Dolomiti.

Sul sito dell'Autorità trovi anche una spiegazione e una guida alla lettura della bolletta.